load
Cliente
Agente

Arredi ikea e Home staging!

Condividi questo articolo :

In molti hanno le idee confuse sull’Home Staging.

L’Home Staging è una tecnica di marketing e in quanto tale non lascia spazio a creatività o a eccesso di personalizzazione.

Se ci si rivolge a home stager che lo fanno di professione - non per hobby - noterete subito gli arredi, mentre la decorazione sarà minima: solo poche cose, al posto giusto.

Per “al posto giusto” si intende che la decorazione va accuratamente studiata affinché contribuisca all'armonia arredativa e funzionale e a perfezionare gli scatti fotografici: deve quindi essere uno strumento, non un fine.

Gli interventi di home staging possono essere realizzati su varie tipologie di immobili; negli immobili definiti NON ABITATI NON ARREDATI, l’arredo e la decorazione sono di proprietà dell’home stager che li lascia in deposito nell’immobile per il tempo necessario alla vendita.

Si tratta ogni volta di un vero e proprio trasloco: non sempre al piano terra o primo piano e non sempre in presenza di ascensore.

Ogni allestimento comporta due traslochi, che ci si augura siano da realizzare a distanza di poco tempo (allestimento e disallestimento) in quanto, come sapete, l’obiettivo dell’investimento nell’home staging è quello di vendere velocemente e al miglior prezzo.

Pertanto per ottimizzare tempo, costi, logistica, si utilizzano arredi smontabili, leggeri, non fragili, talvolta gonfiabili, di riciclo: ecco perché nei nostri allestimenti vedrete spesso arredi di note marche della grande distribuzione.

Nel mercato emiliano presso il quale operiamo la maggior parte degli immobili NON ABITATI NON ARREDATI che ci vengono affidati sono di fascia media o medio/bassa, spesso sono immobili anni '60/'80 che il venditore non vuole ristrutturare, oppure immobili da cantiere.

Raramente operiamo nel segmento del lusso, per il quale cambia tutto.

La scelta ideale di arredi e decorazioni su questo target di immobili ricade pertanto nella grande distribuzione sia per motivi pratici che per motivi psicologici.

Motivi pratici:

  1. PRONTA CONSEGNA - l’intervento di valorizzazione deve essere realizzato nel giro di poco tempo dal momento in cui si è ricevuto l’incarico e se manca qualcosa si deve poterlo reperire velocemente; nella distribuzione tradizionale i tempi medi di consegna sono dai 30 ai 60 gg.

  2. PREZZO - per poter soddisfare la richiesta della fascia media di mercato, anche gli arredi che vengono utilizzati non devono incidere troppo sul costo complessivo dell’operazione;

  3. PRATICITÀ DI MONTAGGIO/SMONTAGGIO E STOCCAGGIO IN MAGAZZINO – i due “traslochi” ravvicinati richiedono necessariamente queste caratteristiche;

  4. NON SONO UTILIZZATI REALMENTE - la casa non è abitata ma viene solo visitata, pertanto non è necessario che siano particolarmente robusti.

Motivi psicologici:

  1. IMMAGINE RICONOSCIUTA DAL TARGET MEDIO (che è il potenziale acquirente), il quale si sente rassicurato e riesce a proiettarsi nell’abitazione;

  2. CHI ACQUISTERÀ PROBABILMENTE ARREDERÀ LA CASA CON ARREDI DI MAGGIOR QUALITA’ MA CARATTERIZZATI DALLO STESSO STILE, MODERNO E FRESCO

Pertanto chi si aspetta arredi diversi, più importanti e di valore, in un immobile in vendita di questa fascia di prezzo, dovrebbe anche accollarsi costi maggiori ma che non sempre vanno nella direzione di gusto del possibile acquirente e vanificano quindi l’obiettivo dell’investimento nell’home staging.

Per un risultato che faccia davvero la differenza, chiama sempre un home stager professionista.

Condividi questo articolo :

Lascia un tuo commento

Nessun Commento

Elena e Monica

profile

02-05-2019

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Accetto